Differenziata. Porta a porta a Monte S.Angelo raggiunge il 40%

Incontro differenziata porta a portaDopo due mesi Monte Sant’Angelo raggiunge circa il 40% di raccolta differenziata.  Circa 19.000 euro il risparmio grazie al minor conferimento dei rifiuti in discarica. Al via anche una campagna di comunicazione e sensibilizzazione. Il primo cittadino Antonio di Iasio dichiara: “Merito ai cittadini. Buoni risultati, ma questo non è un punto di arrivo ma l’inizio di un nuovo percorso”. 

“I dati sono temporanei. Stiamo parlando dei primi due mesi dell’anno, anzi, di appena 40 giorni, ma la tendenza è sorprendente” – hanno dichiarato l’ingegner Zobel e Cristalli della Tecneco srl, società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Monte Sant’Angelo. “Sinceramente non ci aspettavamo di raggiungere queste cifre, sono percentuali da città del Nord. Ora però dobbiamo migliorare la percentuale di frazioni estranee che si rinvengono all’interno dei contenitori della raccolta stradale e che, inficiandone la qualità, ne annullano il valore economico“, concludono Zobel e Cristalli.

A breve – l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Monte Sant’Angelo, la Tecneco srl, le associazioni ambientaliste Legambiente FestambienteSud e Italia Nostra (sezione Gargano), insieme alla cooperativa Ecogargano che gestisce anche il Centro di Educazione Ambientale comunale (CEA) – partirà la campagna di comunicazione e sensibilizzazione ‘Tu fai la differenza’ per rafforzare e “comprendere l’importanza della raccolta differenziata anche in termini di sostenibilità ambientale. Un atto di civiltà ed un impegno per le generazioni future” – ha concluso l’Assessore all’Ambiente della Città di Monte Sant’Angelo, Antonio Mazzamurro.