Il Ministero dei Beni Culturali finanzia importanti interventi nella città dell’Arcangelo Michele

Monte S. AngeloIl Ministero per i Beni Culturali ha assegnato ben 5 milioni di euro per lavori di recupero e restauro dei seguenti beni:

–       Museo etnografico “G. Tancredi”;
–       Ex chiesa di Santo Stefano;
–       Fossato Castello;
–       Abbazia di Pulsano;

e per interventi, presentati dalle Soprintendenze pugliesi, per la “Cittadella Micaelica”.

Ciò è il risultato di un’attenta e precisa progettazione della Giunta del Sindaco di Iasio e in particolare dell’Assessore alla Cultura Granatiero. Tutti gli interventi rispondono pienamente al conseguimento degli obiettivi previsti dal Piano di Gestione UNESCO.

Fa piacere sapere che dalle parti del Partito Democratico ci sia esultanza: anche loro apprezzano ciò che fa la maggioranza del Sindaco di Iasio. Ma è bene ricordare al PD (da quanto dicono è chiaro che non sanno neppure di cosa parlano) che se il Ministero ha stabilito quel finanziamento (peraltro derivante dalla UE) è perché i progetti – presentati fin dal mese di maggio scorso – sono stati giudicati validi dalla Regione Puglia fra i tantissimi inviati anche da altri Comuni pugliesi.

Infine, al PD va ricordato che un finanziamento non viene stabilito dalla simpatia di un singolo Ministro, ma è frutto della politica di tutto il Governo, del quale (il PD non lo dimentichi!) fanno parte anche il PDL, Scelta Civica, l’UDC e tanti altri: è una squadra che lavora e vince, non un singolo; sappiamo bene che il PD questo non lo capisce, avendo perso da molto tempo la bussola del buon governo e del saper fare squadra e sistema!