La Regione Puglia investe sui Presidi Territoriali di Assistenza. Potenziamento dell’ex ospedale di Monte Sant’Angelo

Ospedale Monte Sant AngeloC’è tanta Capitanata tra gli interventi già finanziati e in fase di realizzazione per i 27 nuovi PTA (Presidi Territoriali di Assistenza) pugliesi.  Adeguamento dell’ex presidio ospedaliero di Torremaggiore per la realizzazione del poliambulatorio specialistico: la Regione Puglia ha elargito un milione di euro di finanziamento. A San Marco in Lamis è invece previsto il potenziamento e la rifunzionalizzazione dell’ex ospedale (un milione di finanziamento), inoltre 600 mila euro serviranno per l’acquisto di attrezzature tecnologiche per il poliambulatorio. A Cagnano Varano, Carpino e Ischitella verranno realizzate tre elisuperfici per l’emergenza-urgenza del 118 (300 mila euro).

Nei comuni costieri del Gargano, da Rodi, a Peschici e Vieste il Piano della Regione Puglia prevede il potenziamento del servizio di elisoccorso (2 milioni di euro). Ed ancora un milione di euro sono stati stanziati per il potenziamento e la rifunzionalizzazione dell’ex ospedale di Monte Sant’Angelo.

Un grosso investimento, ben 2 milioni e mezzo, per il potenziamento della struttura sanitaria di Vico del Gargano dove verranno trasferite due autoambulanze attrezzate per la rianimazione. Dal Gargano ai Monti Dauni: a Troia verrà realizzata una  nuova struttura sanitaria per prestazioni terapeutico-riabilitative (700 mila euro), mentre ad Accadia è previsto un nuovo poliambulatorio attrezzato per servizi distrettuali (2 milioni e mezzo).