Portale di San Giovanni in Tumba

L’ingresso al battistero di San Giovanni in Tumba avviene attraverso una piccola porta aperta a sinistra dell’abside della chiesa di San Pietro, di semplice forma architravata, ricavata nello spessore della muratura e sormontata da due blocchi scolpiti di materiale diverso sistemati in funzione di lunetta e di architrave.

Sul listello piatto che li divide appare un’iscrizione mutila, genericamente ripresa dalla Bibbia, e interpretata come allusione alla redenzione insita nel battesimo: Q PETIS H sempre letto da tutta la critica come quod petis habebis, “ciò che chiedi avrai”.

La lastra superiore, in pietra calcarea, presenta due episodi della passione di Cristo: la deposizione della croce e la risurrezione; quest’ultima attraverso la doppia iconografia delle Marie al sepolcro e del Cristo risorto accanto alla tomba.